Oltre cento anni fra la gente...... un po' di storia

Facciamo un salto nel tempo di oltre  cento anni…

Nel 1911 Bargagli, un piccolo paese di aperta campagna  nell’entroterra  genovese, prettamente agricolo abitato da gente che viveva del proprio raccolto e dove le vie di comunicazione non erano come le conosciamo adesso, composte  per lo più da mulattiere o strade carrozzabili con difficoltà, l’automobile era un miraggio alla portata di pochi  e per raggiungere Genova si andava per lo più a piedi o con carri trainati da un cavallo (questo forse era un lusso visto che la prima barella era a trazione umana e, da quanto emerso dai documenti storici, al momento del suo arrivo la lettiga a trazione animale fu accolta  come noi oggi  accogliamo  una  nuova  autoam bulanza!).

In questo scenario, un gruppo di persone animato da spirito e sentimenti umani e civili fonda la  P.A . Croce Verde Bargagliese;  per la precisione lo statuto viene redatto nel 191O ma il primo consiglio e le iscrizioni dei soci avvengono esattamente il 3 Settembre 1911 e da li cominciò la nostra storia.

 

Il  sodalizio cominciò a prestare la propria opera di assistenza con una lettiga su un carretto a trazione umana.

Questo fa capire le grosse difficoltà a cui andavano  incontro  i volontari  viste  le avverse condizioni ambientali che richiedevano sacrifici non trascurabili per portare l’infortunato verso il primo centro di assistenza che distava 20 Km circa dal paese. Soltanto dopo la 1° Guerra Mondiale, la P.A. Croce Verde Bargagliese grazie ai contributi dei soci riuscì ad avere un cavallo per trainare la suddetta lettiga. Il 18 Maggio 1924 cambierà il consiglio direttivo che vedrà divenire Presidente Aristide Bozzo. Nel 1926 il sodalizio riuscì ad acquistare la prima automobile, non vi sono dati certi sull’anno ma con quasi 1’80% delle probabilità si trattava della FIAT 519 targata CRI 4107. Nel 1932 per effetto del Regio Decreto n° 84 del 12 febbraio 1930 dell’epoca fascista la P.A. Croce Verde Bargagliese, non essendo ancora eretta in ente morale (con Regio Decreto 7 agosto 1931, n°1219) venne ascritta  alla Croce  Rossa  Italiana  diventando  così  Croce Rossa Italiana – Sottocomitato di Bargagli.

Allo scoppio della seconda guerra mondiale la nostra storia sembra avere un buco passando così 5 anni di comprensibile inattività, visto che la gente dell’epoca, purtroppo, aveva a che fare con la furia devastatrice e la miseria portata dal conflitto. Passato questo grave momento, secondo gli incartamenti, la nostra storia riprende dal 1947, quando il gruppo dei “volenterosi” riprende l’attività del sodalizio scegliendo di rimanere inquadrati nella Croce Rossa Italiana; da fonti certe si conosce il nome dell’allora vice Presidente, Giuseppe Partenio. Certamente un periodo non roseo e colmo di miseria da cui lo stato italiano doveva risollevarsi. In quell’anno il S.C. di Bargagli acquistò dalla Croce Rossa Centrale il secondo automezzo, il Dodge 7-5, sicuramente retaggio del conflitto, visto che si trattava di un blindato ambulanza americano (all’epoca la CRI ne disponeva di molte unità) pagato f 150.000. Da quel momento la CRI Bargagli ripartì con la sua opera di soccorso nonostante le difficoltà. Nel 1953 cambia il consiglio direttivo e diviene Presidente Giovanni Giuliani, nell’Ottobre di quell’anno fu acquistata l’autolettiga FIAT 1100/ELR e venne dimesso il DODGE 7-5. Degno di nota fu l’entrata nel sodalizio nel 1958 di Alfredo Toni diventato responsabile amministrativo che rimarrà in carica per oltre 30 anni.

Nel 1961 venne festeggiato il 50° della Croce Rossa Bargagli con ospiti illustri dell’epoca quale l’On. Roberto Lucifredi,e come testimoniano le foto che ritraggono il corteo e le premiazioni sul piazzale della Chiesa Santa Maria Assunta fu una gran festa. Nel 1963 venne acquistata l’autolettiga FIAT 600 T   rivoluzionando il trasporto su route.

Dopo circa un decennio di alti e bassi caratterizzata  purtroppo da mancanze di personale volontario si arriva nel  1972 denominato “l’anno della ricostituzione” della CRI Bargagli. 

Cambia il consiglio direttivo e vedrà come Presidente Aldo Rustici, Vice Presidente: Silvano Fisi, Segretario Toni Alfredo,Responsabile delle manifestazioni (all’epoca impor­ tanti per il lustro del sodalizio) Giorgio Viaggi affiancato da Franco Buffoni, Direttore Sanitario: Ferdinando Cardinale. Anno caratterizzato da un grande entusiasmo dei soci che vedrà il  nascere di nuove attività e gruppi   tutt’ora esistenti e funzionanti.

Il  21 Luglio 1972 venne  fondata la Sezione Femminile con Presidentessa Luisita Bozzo in Viaggi coadiuvata da Anna Rustici; il Gruppo femminile aveva il compito di affiancare quello delle manifestazioni e, avendo un bilancio proprio, di organizzare eventi a favore del Sottocomitato di Bargagli sostenendo così l’impegno dei militi impegnati nel soccorso.

Il  1O Settembre 1972 in  occasione del 61° anno di Fondazione venne inaugurata l’autoambulanza   FIAT  238 con la madrina Paola Viaggi.

Da quest’anno fino ai giorni nostri si dispone di un’ottima documentazione  sui fatti avvenuti grazie alla costituzione dei notiziari,seguiti inizialmente da Silvano Fisi e successivamente da Franco Buffoni, che anno dopo anno elencavano gli avvenimenti salienti lasciando fino ai giorni nostri un’importante traccia tangibile di quella che è la nostra storia.

Il  27 Maggio del  1973 venne  deliberato  di  distaccare  l’autolettiga  FIAT  600 T  in Val  Lentro, per rendere ancora più funzionale e veloce il servizio di pronto   soccorso; fù così  costituito un gruppo di responsabili Val Lentro  con a capo Sandro   Maggiolo tra cui spicca il  nome di Don Evaristo Brambilla.

Il 1973, come l’anno precedente, è stato un momento di intense iniziative, vennero addirittura organ izzati 14 punti di pronto soccorso disseminati per le frazioni del paese equipaggiati con   cassetta di pronto soccorso e siero antivipera.

Il dott. Cardinale precorrendo i tempi cominc iò a lanciare un appello cercando  un  gruppo di persone disponibili a donare sangue qualora fosse necessario.

Il  25 Febbraio 1976 venne rinnovato il consiglio direttivo che vedrà come Presidente Giorgio Viaggi rimasto in carica fino al  1998, affiancato da Franco Buffoni come vice  presidente.  Il 21 Giugno 1976 viene acquisita dalla CRI di Arenzano l’autolettiga fiat125 e rimessa a nuovo. Nel 1986 viene acquistata la nuova ambulanza Wolkswagen T3 ed inaugurate con la madrina Anna Boero.

Nel 1988 grazie all’interessamento di Franco Buffoni, viene costituito il trasporto dei diversamente abili, servizio tutt’ora attivo, in convenzione con il  Comune di Bargagli; consisteva nel trasferimento delle persone con queste patologie presso le strutture di educazione psicofisica;  venne acquistata una Renault 5 dedicata a questo servizio.

Nel 1988 grazie all’interessamento di Franco Buffoni, viene costituito il trasporto dei diversamente abili, servizio tutt’ora attivo, in convenzione con il  Comune di Bargagli; consisteva nel trasferimento delle persone con queste patologie presso le strutture di educazione psicofisica;  venne acquistata una Renault 5 dedicata a questo servizio.

Nel 1990 dopo circa 80 anni la Croce Rossa trova finalmente una sede stabile, in via A. Martini 120 che venne inaugurata il 21 Ottobre 1990 assieme al Volkswagen syncro 4X4 acquistato grazie ad un contributo di £ 30.000.000 elargite da un benefattore, un contributo della Règione Liguria e al fondo cassa della Sezione Femminile; la madrina fu Simonetta Dionisi l’allora presidente della Sezione femminile.

Nel 1998 viene inaugurata l’autoambulanza Fiat Ducato 2.0 con la madrina Carla Buffoni e viene rinnovato il consiglio. A Viaggi dopo 22 anni di presidenza succedette Francesco Massoli.

Il  nuovo consiglio direttivo con grande impegno e bravura portò avanti quello che era stato fatto fino ad allora. Nel Marzo del 1999 nasce il gruppo Pionieri grazie all’interessamento di Roberto Vaccaro che portò una nuova forza nel nostro comitato dando la possibilità ai giovanissimi del paese di rendersi utili per il sociale. Sempre nello stesso anno, nel mese di Aprile nasce il gruppo donatori di sangue seguito da Eugenio Nuccio” Raneri.

Il 23 Gennaio 2000 viene inaugurata la Fiat Punto destinata al servizio diversamente abili, acquistata con il contributo del comune, con la madrina Bruna Gennaro, negli anni poi sostituta dalla nuova auto grande Punto acquistata anch’essa grazie alla partecipazione del Comune. Nel 2005 viene inaugurata una nuova Ambulanza il Fiat Ducato JTD, gentilmente donato dalla Sig.ra Olimpia Gattullo. Dal 2008 un gruppo di militi svolge tutti gli anni una grossa campagna di formazione della popolazione portando volta per volta nuove fondamentali forze al sodalizio.

Il 24 Aprile del 2009 in occasione della visita del Cardinale Angelo Bagnasco, con la sua benedizione, assieme ai 2 Fiat Doblò con la Madrina Chiara Bacci per I trasporti programmati, viene finalmente inaugurata la nuova sede (l’attuale) che darà una svolta decisiva a tutte le attività grazie agli ampi spazi e alla grande vivibilità.

Il 3 Settembre 2011 in occasione dei festeggiamenti per il Centenario del Comitato veniva inaugurata l’Ambulanza Volkswagen T5 con la madrina Anna Maria Corsiglia, intitolata in ricordo della Sig.ra Olimpia Gattullo (che è venuta a mancare il 29 Aprile del 2011) in quanto donatrice del mezzo 

Nel Settembre 2013 viene acquistata e posta in servizio l’autovettura Fiat Panda 4×4.

Nella tornata elettiva del 14 Gennaio 2018, seguitamente alle dimissioni rassegnate dal Presidente Massoli, viene nominato il nuovo direttivo che vede Presidente Alessandro Ridi coadiuvato dal vice Presidente Gianliugi Carbone, Simoneta Dionisi e Sandro Zanardi come Consiglieri ed infine Mattia Gervasi  il consigliere giovane.

L’attivita’ del Comitato prosegue e si prospetta la neccessita’ dell’acquisto di nuovi mezzi mettendo in servizio a luglio 2018 l’autovettura FIAT QUBO e procedendo all’acquisto dell’ambulanza Peugeot Boxer con la previsione di vederla operativa all’inizio del 2020.

Il 15 Marzo 2020,nuovamente a seguito di dimissioni dei vertici del Comitato, viene eletto il Consiglio Direttivo guidato da Mirco Gazzolo, presidente, Giuseppe Schirinzi, Vicepresidente e Antonella Esposito, Fabrizio Schiaffino, sostituito a seguito dimissioni, da Roberto Vaccaro consiglieri,e Giorgia Lasco come consigliere Giovane. 

Periodo difficile ed inizio del lavoro del nuovo Consiglio Direttivo proprio in piena emergenza COVID19……in questo periodo viene messa in opera l’ambulanza Peugeot Boxer , viene modificato l’autovettura Fiat Qubo  che tramite la trasformazione del pianale viene  implementata nel parco mezzi come vettura operativa per servizi ASL. 
In questo quadriennio si inizia a porre in attuazione il progetto DAE avente come obbiettivo la diffusione sul territorio alcune postazioni DAE. Per realizzarlo vengono dedicati i proventi della vendita dei Calendari negli anni 2022 e 2023 che porteranno all’acquisto di n° 2 Dae con relative teche ( questi sono in attesa di trovare la giusta collocazione sul territorio). Grazie alla raccolta fondi  “in memoria di Gino” attuata dagli abitanti di Terrusso, il 1 Giugno 2024 viene inaugurata la postazione DAE Collocata nel parcheggio del paese. Un’ulteriore postazione DAE è stata collocata dalla casa comunale di Bargagli grazie alla collaborazione della C.R.I. con il Comune, che ha permesso di esternalizzare il Dea che era custodito negli uffici della casa comunale stessa. 

E così si arriva alle nuove elezioni statutarie che il 19 Maggio 2024 hanno proclamato l’attuale Consiglio Direttivo in carica composto da: Massimiliano Borgogni ( Presidente), Roberto Vaccaro (Vice Presidente), Federica Borzacchini e Mario Cardinale (consiglieri) e Federico Ferretti (consigliere giovane). Un augurio al neo eletto Consiglio e..buon lavoro…          

                                                                           …qua termina la “vecchia” storia…fate modo che non si fermi mai!

Copy link
Powered by Social Snap